top of page

Interazione tra Governo, Università e industria del Gaming: il modello Messico e gli altri Paesi del mondo


Messico OINP


A cura dell'Avv. Emanuela Mirella De Leo


Il settore del gaming è diventato un'industria globale in rapida crescita, con un impatto significativo sull'economia e sulla società. L'interazione tra Governo, Università e industria del gaming è fondamentale per garantire lo sviluppo sostenibile e l'innovazione nel settore.


Attraverso politiche e iniziative mirate, il Governo può creare un ambiente favorevole per la crescita dell'industria, fornendo incentivi fiscali, agevolazioni per la ricerca e lo sviluppo, nonché regolamentazioni adeguate.


D'altra parte, le Università svolgono un ruolo cruciale nella formazione di professionisti qualificati e nello sviluppo di ricerca e tecnologie innovative per il settore, interagendo con gli imprenditori privati del settore. In questo contesto, è infatti necessaria una stretta collaborazione tra le istituzioni accademiche e le aziende del gaming per favorire lo scambio di conoscenze e competenze, creare opportunità di stage e progetti congiunti, e promuovere la formazione continua.


Il ruolo del Governo nel settore del gaming è altresì fondamentale per regolamentare l'industria e garantire l'equità tra i soggetti a vario titolo operanti nel settore.


Un esempio molto interessante viene dal Messico dove l'ente federale responsabile del settore è la Segreteria di Gobernación, che supervisiona le attività di gioco d'azzardo e garantisce il rispetto delle normative. Oltre a ciò, il Governo lavora per incentivare gli investimenti nel settore e favorire lo sviluppo di talenti locali mediante l'implementazione di programmi di sostegno e finanziamenti. Queste iniziative hanno contribuito al costante incremento del mercato del gaming, rendendo il Messico una destinazione sempre più attraente per gli investitori internazionali.


Il Messico ha inoltre adottato diverse leggi e regolamenti per regolare il settore degli eSport. Ad esempio, la Ley del Instituto del Deporte del Distrito Federal riconosce gli eSport come una disciplina sportiva, promuovendone lo sviluppo e la regolamentazione. Inoltre, la Ley Federal de Telecomunicaciones y Radiodifusión stabilisce normative specifiche per la trasmissione di competizioni di videogiochi.


Queste leggi mirano a garantire la tutela dei diritti dei giocatori e la trasparenza nelle competizioni e grazie a queste gli eSport in Messico stanno vivendo una crescita significativa,  con il mercato del gioco che è cresciuto a un tasso annuo del 14% nel 2020 rispetto all’anno precedente e si prevede che continuerà a crescere nei prossimi anni. Inoltre, il numero di sviluppatori di giochi e di aziende nel settore è in costante aumento, il che dimostra l'interesse e il potenziale di crescita del settore del gaming nel paese.


Questo evidenzia l'importanza e il potenziale del settore, spingendo il Governo e le aziende a contribuire alla sua crescita sostenibile e regolamentata in stretta collaborazione con un altro soggetto ossia le Università.


La collaborazione con il mondo accademico che offre programmi specializzati nel gaming, fornendo agli studenti competenze tecniche e conoscenze pratiche necessarie per entrare nel campo è, infatti, fondamentale per il progresso e lo sviluppo del settore. Inoltre, molte università collaborano direttamente con le aziende del settore per offrire stage, workshop e opportunità di lavoro agli studenti. Dall'altra parte, le aziende del gaming beneficiano della collaborazione con le università per l'accesso a nuovi talenti, ricerca e sviluppo. Questa sinergia aiuta a mantenere l'industria all'avanguardia e competitiva a livello globale.


Il modello del Messico nella collaborazione tra Governo, università e industria del gaming non è isolato e può essere confrontato con Paesi come il Regno Unito e la Corea del Sud. Ad esempio, nel Regno Unito, il governo ha istituito il UK Games Fund per sostenere lo sviluppo di videogiochi indipendenti, mentre in Corea del Sud, le università offrono programmi accademici specializzati nel settore del gaming in collaborazione con le principali aziende del settore.


Due altri esempi interessanti sono dati dal Giappone, dove le leggi riguardanti gli eSport sono molto sviluppate e integrano agevolazioni fiscali per le imprese del settore e dal Brasile, dove l'interazione tra privati, istituzioni e università ha portato a una significativa crescita del settore, con una recentissima legge che regolamenta il settore accompagnandosi inoltre a un’offerta universitaria formativa in crescita.


Si può concludere affermando che l'interazione tra Governo, università e industria del gaming è fondamentale per lo sviluppo e la regolamentazione di questo settore in rapida crescita. Il coinvolgimento attivo del Governo nella creazione di leggi e regolamenti specifici per gli eSport e il gaming è essenziale per garantire, certezze per gli investitori, crescita sostenibile e sana concorrenza. Inoltre, la collaborazione tra università e industria del gaming può stimolare l'innovazione e la ricerca nel settore, fornendo opportunità per i giovani talenti di entrare in un campo in crescita.


Per quanto riguarda il Messico e altri Paesi del mondo, le prospettive future per il settore del gaming appaiono promettenti, con un aumento previsto del numero di giocatori e degli investimenti nel settore.


Per i Paesi come l’Italia, che si affacciano relativamente in ritardo a questo mondo, è fondamentale monitorare da vicino questa crescita e adattare le politiche e le iniziative di collaborazione di conseguenza, al fine di garantire uno sviluppo sostenibile e responsabile del settore.

Comentarios


bottom of page