top of page

Sono affamata di tempo e di vita.


Corro per vivere Maria Luisa Garatti

Ospite di Erika Morri per Sorelle di Sport la formidabile Maria Luisa Garatti, Avvocata di Brescia, maratoneta e atleta paralimpica.

GUARDA QUI L'INTERVISTA


Sorelle di Sport Mschannel
 

Corro per vivere

Ho visto la mia vita cambiare di colpo.


Nel 2006 ho iniziato ad accusare sintomi strani: cadevo, inciampavo, mi cadevano le cose dalle mani. Ho fatto degli accertamenti e ho scoperto di avere la sclerosi multipla. La diagnosi mi è stata confermata il 17 maggio, il giorno del mio 37esimo compleanno.


Al momento della diagnosi mi sono sentita crollare il mondo addosso, mi sono sentita in colpa, mi vergognavo, pensavo di non avere più un futuro. Mi sono chiusa in me stessa pensando che la gente dovesse compatirmi perché sono malata, mi sono venuti gli attacchi di panico. Praticamente ho smesso di vivere.


Proprio lo sport, però, mi ha cambiato la vita. Ho iniziato pian piano a prendere consapevolezza del mio corpo nel 2014, ho imparato a stare in equilibrio cercando di non cadere, ho ricominciato ad avere più fiducia del futuro.


Dopo le prime uscite, fatte semplicemente camminando, il ritmo è salito fino a quando ha cominciato a correre sul serio e non ho più smesso, come Forrest Gump. Grazie anche a mio fratello Massimiliano, ho iniziato a correre la mia prima 10 km, e dopo alcuni mesi la mia prima mezza maratona. Dopo soli 3 mesi di allenamento, la mia prima maratona, a Brescia nel marzo del 2016. Percorrendo quei 42.125 km, mi sono sentita ancora nuovamente viva.


Ho incontrato altre 6 persone, donne e uomini con sclerosi, ed insieme abbiamo corso la Maratona di New York nel 2016, uniti dal motto “ Se vuoi puoi ”, diventato poi il nome dell’associazione sportiva che abbiamo fondato e di cui sono il Presidente. Organizziamo attività per raccogliere fondi a sostegno di tutte le persone che soffrono di sclerosi multipla. Ad oggi ha corso 14 maratone tra cui due volte la Maratona di NY sia nel 2016 e nel 2019, due maratone di Brescia, 3 Milano, 3 Reggio Emilia, 2 Valencia, 1 Reykjavik, 1 Firenze e 1 Roma.


Nel 2018 sono stata classificata in Fispes nell’atletica leggera come categoria T38. Sono diventata campionessa italiana nei 1500 metri e negli 800 metri con record italiano, poi nella mezza maratona nel 2020, e di nuovo negli 800 metri e nei 400 metri nel 2021. Nel 2022 ad Ancona ho conquistato tre medaglie d’oro diventando campionessa italiana nel getto del peso, nei 200 e nei 400 metri sempre nella mia categoria T38.


12.03.2023 ho partecipato ai campionati italiani paralimpici di 10 km su strada e ho conquistato il titolo italiano.


Nel 2019 ho scritto il libro “Sua Maestà – correre al di là della sclerosi multipla” con il quale ho voluto raccontare la mia storia.


Grazie allo sport, la costanza e la voglia di vivere ho capito che è possibile avere una speranza per una vita felice nonostante la patologia.

Nel 2020, poi, ho avviato il progetto “liberi di camminare”: una camminata di 300 km sulla via Francigena.


Nel 2021 ho percorso 1000 km dal Gran San Bernardo a Roma passando il testimone tra varie associazioni nazionali legate alla disabilità o ad altre patologie con il Progetto Insuperabile la Staffetta dell’inclusione.


Nel 2022 ho partecipato alla seconda edizione del Progetto Insuperabile quasi 700 km tra bicicletta e cammino percorrendo la via di San Francesco.


Nel 2023 parteciperò alla terza edizione del Progetto Insuperabile quasi 100 km tra cammino e bicicletta con partenza il 23.7 dal Santuario dell’Averna arrivando a Rimini poi si riparte da Rimini a Brindisi in bicicletta e poi Brindisi Santa Maria di Leuca in cammino.


Sono affamata di tempo e di vita.

Nel 2022 sono stata selezionata come AsicsFrontRunner la community globale dei runner legati al brand.


Ho partecipato alla Maratona di Milano con 5 staffette dal nome appunto Se Vuoi Puoi correndo a fianco di AISM sezione Milano e la cosa straordinaria che sono riuscita a coinvolgere un neurologo che si occupa di sm il Prof. Filippo Martinelli Boneschi a cui ho passato il testimone nella staffetta. Un bel simbolo il paziente che fa correre il neurologo.


I progetti di corsa di questo 2023 con un messaggio “porto al traguardo la sclerosi multipla in giro per il mondo”.

Il 5.3 è stata organizzata la mia prima corsa a Sirmione (BS) dal titolo “corri con Merilù oltre la sclerosi multipla”.

Sono partita con la mezza maratona di Barcellona. A marzo 2023 ci sono stati i campionati italiani paralimpici 10 km su strada. Sempre a Marzo ho fatto la maratona di Roma.

Il 2.4. parteciperò alla Maratona di Milano mentre a Giugno andrò a Vienna per gareggiare in una corsa legata alle donne, a luglio ci sarà il progetto Insuperabile, a settembre andrò ad Amsterdam per una 10 miglia, ottobre mezza maratona di Sofia e a Novembre maratona di NY dove avrò l’onore (io sclerata) di essere da guida ad un amico cieco.


 

"Sorelle di Sport”, rubrica ideata e prodotta da OINP – l’Osservatorio italiano degli enti No Profit, in collaborazione con il Gruppo Mediasport, editore del canale sportivo MS Channel e condotta da Erika Morri founder di Wo*men’s sport land of freedom.


Mandaci anche la tua esperienza di sorellanza e taggaci su @osservatorio_oinp e @erika.morri

 

Parlano di "Sorelle di Sport"


ITALPRESS


PADOVA NEWS


VIRGILIO


LIBERO


SPORT SENATORS


QUOTIDIANO RAGUSA


LOMBARDIA LIVE

Comments


bottom of page